Come scrivere post su LinkedIn

come-scrivere-post-su-linkedIn

La nuova piattaforma di blogging di LinkedIn è arrivata anche in Italia

Qualcuno se ne sarà già accorto: da un paio di settimane a questa parte LinkedIn permette anche agli utenti italiani di pubblicare post grazie all’introduzione di una piattaforma di blogging, novità che nei paesi anglosassoni era già disponibile da diverso tempo. È da un po’ che la community dedicata al mercato del lavoro sta gradualmente diventando sempre più simile ad un social network, e questa è probabilmente la novità che più di tutte ne delinea il nuovo aspetto social.

Condivisione a parte, è evidente come la pubblicazione di contenuti di qualità potrebbe effettivamente giovare all’immagine dei lavoratori. Vale in particolare degli aspiranti giornalisti o content creator, che adesso hanno a disposizione un ulteriore mezzo per farsi conoscere, ma anche per chi vuole semplicemente condividere o mostrare la propria conoscenza di un determinato ambito di specializzazione.

Come pubblicare i post

Una volta effettuato il login, lo strumento per la pubblicazione dei post funziona in maniera del tutto analoga a quelli di altri social network come Facebook o Twitter. Una barra di scrittura è disponibile in alto sulla propria home page. È possibile inserire immagini o menzioni, taggare altri utenti, ed utilizzare delle opzioni di formattazione di base. Gli altri utenti possono commentare i nostri post, mentre noi abbiamo la possibilità di controllarne l’andamento in termini di letture e condivisioni.

Le condizioni di utilizzo stabilite da LinkedIn sono, però, chiare: è tassativamente vietato pubblicare materiale di proprietà di altri, o articoli dal contenuto discriminatorio, denigratorio, osceno o fraudolento. Inoltre i contenuti sono condivisibili e commentabili da chiunque e il team stesso di LinkedIn si riserva il diritto di inserire note su contenuti dei quali non condivide le vedute.

È, comunque possibile richiedere la rimozione di un post dal social network in qualsiasi momento.

L’importanza di gestire i propri profili social

Nelle prime settimane di utilizzo nei paesi anglosassoni, la piattaforma blog di LindkedIn ha prodotto una notevole quantità di articoli sui più disparati argomenti. A differenza di altri social, data la finalità prettamente lavorativa di LinkedIn, si tratta di una novità che, se ben gestita, potrebbe portare a notevoli introiti per i professionisti che ne faranno uso. Per suggerimenti su come utilizzarla al meglio, è utile rivolgersi a web agency specializzate nella creazione di profili aziendali sui social media, le quali possono aiutarci a gestire i nostri account social nel modo più produttivo.