Nuove procedure di segnalazione dei contenuti sensibili su Twitter

Più sicurezza per gli utenti sul noto social network

Un utente su Twitter pubblica continuamente contenuti che reputi offensivi? Adesso hai la possibilità di non visualzzare più i suoi post. Il social network di San Francisco, infatti, ha deciso di puntare sulla sicurezza, ed in particolare di intensificare le procedure relative alla segnalazione di contenuti sensibili, per proteggere gli utenti da abusi o atti di bullismo.

L’ultima novità annunciata da Twitter è un alert relativo a utenti particolrmente scomodi che avvisa gli utenti della presenza di contenuti possibilmente offensivi sul loro profilo.

Protezione dai contenuti offensivi

Un minimo di censura sui contenuti, a dire il vero, era già presente sul social network ed era possibile  attivarla dalle impostazioni di privacy e sicurezza, ma si veniva protetti soltanto da pornografia e violenza   eccessiva. Di conseguenza erano tollerati razzismo, parolacce, e nudo.  Inoltre era già possibile per gli utenti segnalare i post scomodi al team di Twitter, che avrebbe poi provveduto alla revisione e all’eventuale cancellazione dei suddetti post se ritenuti effettivamente offensivi.

Da adesso in poi questa opzione verrà migliorata e sarà possibile flaggare non solo i singoli tweet, ma interi profili. Quando si cercherà di accedere al profilo di un utente segnalato, verrà visualizzato un messaggio di avvertimento prima di poter accedere alla pagina e visualizzarne i post. In base alle segnalazioni, Twitter provvederà a regolare le impostazioni in modo da etichettare anche i contenuti futuri. Sarà possibile anche segnalarsi autonomamente dalle impostazioni della privacy.

La funzione è attualmente in fase di testing, quindi per qualche tempo non tutti potrebbero essere in grado di utilizzarla. Vedremo se questo nuovo esprimento porterà i suoi frutti.

Per informazioni su come creare e gestire il tuo profilo su Twitter, rivolgiti ad un esperto.