La nuova funzione stato di Whatsapp

Anche il sistema di messaggistica istantanea ha una storia

Whatsapp diventa sempre più social. Scopriamo la novità introdotta dall’ultimo aggiornamento: la nuova funzione stato.

Fino ad oggi, infatti, lo stato di whatsapp era un messaggio a scelta (predefinito o personalizzato) che restava invariato e visibile a tutti i contatti finché non lo si modificava manualmente. Adesso whatsapp permette di condividere con i propri contatti una storia, esattamente come accade su snapchat, instagram e da un po’ di tempo anche facebook. La storia è composta da una foto, un breve video o una gif con una descrizione e resta visibile per 24 ore. Lo stato così creato è modificabile a piacere nel corso della sua giornata di visibilità.

Come usare la nuova funzione stato

Per accedere alla funzione stato bisogna cliccare sull’icona in basso a sinistra della barra del menu. Da lì sarà possibile scattare una foto o registrare un video, oppure sceglierne uno dalla memoria dello smartphone. Le foto sono modificabili ed è possibile persino disegnarci sopra prima di condividerle. Dalla stessa scheda è possibile anche visualizzare gli aggiornamenti recenti dei propri contatti e commentarli.

In alto a sinistra, invece, è possibile accedere alle impostazioni sulla privacy. È possibile scegliere di condividere il proprio stato con tutti i contatti (impostazione di default) o soltanto con alcuni. Attenzione: le modifiche alla privacy non sono retroattive, non si applicano, cioè, agli stati già condivisi. È consigliabile, quindi, modificare la privacy prima di condividere la nostra storia se vogliamo renderla visibile soltanto a persone precise.

Le reazioni degli utenti

C’è chi ha preso con entusiasmo la novità introdotta dal sistema di messaggistica che ormai somiglia sempre di più ad un social network e chi, invece, non ha gradito questo cambiamento proprio per la carenza di originalità. Le storie, in effetti, erano una caratteristica peculiare di altri social.

E voi cosa ne pensate?