Content Management System

 

content management system

 

Cosa interndiamo per Content Management System?

Quando parliamo di Content Management System ci stiamo riferendo a ciò che, in ambito informatico, viene considerato un importante strumento per gestire i contenuti sul web.

Il CMS, infatti, è un software che viene installato sul web con l’obiettivo di facilitare la gestione di ciò che viene inserito all’interno dei siti. In questo modo, il gestore del sito stesso, detto webmaster, non necessità di conoscenze approfondite e specifiche.

Questo strumento, permettendo una più semplice gestione dei contenuti di un sito web, svincola l’amministratore dalla programmazione del software. Tutto ciò, solitamente, viene attuato grazie all’utilizzo di un’interfaccia, ovvero un pannello di amministrazione, che permette al gestore di organizzare tutto il sito pur non possedendo specifiche conoscenze tecniche nell’ambito della programmazione sul web.

A seconda della tipologia di contenuto che deve essere inserita all’interno di un sito internet, possiamo trovare CMS appositi. Ne esistono poi di più generici, caratterizzati da un alto livello di flessibilità affinché si possa realizzare una pubblicazione di contenuti sempre più diversificati tra di loro.

Ma cos’è, nello specifico, il contenuto di un sito?

Per contenuto intendiamo tutto ciò che ha a che fare con le informazioni e le conoscenze presenti in una pagina web. Questi dati possono, ovviamente, assumere varie forme: troviamo infatti testi, immagini, video, file musicali o veri software.

E’ bene ricordare, poi, che ogni tipo di dato viene compreso all’interno di strutture specifiche, caratterizzate dalla presenza di un’impaginazione stabilita, una formattazione, un’architettura e delle sezioni che possono essere modificate a seconda di ruoli, versioni, ecc.

Il Content Management System si trova lato server e va ad appoggiarsi su un determinato database che permette di immagazzinare i dati relativi ai contenuti. Questa applicazione viene divisa in due diverse parti:

  • La sezione back end, che è amministrativa e viene utilizzata per organizzare e controllare la produzione dei contenuti;
  • La sezione front end, più applicativa, che viene utilizzata dall’utente per usufruire dei contenuti e delle applicazioni all’interno del sito.

Chi amministra il Content Management System, come già detto, va ad utilizzare un pannello di controllo per inserire, modificare o rimuovere i contenuti. Un CMS, inoltre, può essere realizzato attraversi vari linguaggi di programmazione sul web, come ad esempio PHP o ASP, indifferenti rispetto alle funzionalità.

I CMS permettono di gestire portali e siti dinamici con una pubblicazione semplice e flessibile, senza la necessità di essere specializzati in linguaggi di programmazione. Ogni pagina può, poi essere personalizzata grazie all’utilizzo di fogli di stile, detti CSS.

Uno dei vantaggi dei sistemi di gestione dei contenuti è sicuramente la facilità di installazione e l’adattabilità ai siti, soprattutto se personali. Tra i più famosi CMS ricordiamo WordPress e Joomla!.